Vai al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: Dermatite atopica e alimentazione: Ecco 3 alimenti da evitare quando c'è infiammazione

Dermatite atopica e alimentazione: Ecco 3 alimenti da evitare quando c'è infiammazione
alimentazione

Dermatite atopica e alimentazione: Ecco 3 alimenti da evitare quando c'è infiammazione

La dermatite atopica è una condizione della pelle che colpisce molte persone, in particolare i bambini. Le sue manifestazioni, come prurito, arrossamenti e secchezza della pelle, possono causare notevole disagio e preoccupazione ai genitori.

È naturale chiedersi se l'alimentazione possa influenzare la gravità della dermatite atopica e se ci siano cibi da evitare o da includere nella dieta dei bambini per gestire al meglio questa condizione. È una domanda che molte mamme si pongono, e spesso i professionisti del settore vengono sommersi da questa richiesta di informazioni senza dare una risposta davvero esaustiva.

Oggi, cerchiamo di far luce su questa importante connessione tra alimentazione e dermatite atopica. Esploreremo come gli alimenti possono aumentare irritazione e prurito e cosa fare per migliorare la qualità della vita del vostro bambino. Inoltre, parleremo di tre cibi essenziali che dovreste tenere sotto stretto controllo nella dieta dei vostri piccoli, poiché possono avere un impatto significativo sulla gestione della dermatite atopica.

Prima di apportare qualsiasi modifica alla dieta del vostro bambino, è importante consultare un professionista esperto nel campo della dermatite atopica per ottenere consigli personalizzati e sicuri.

Continua a leggere per scoprire come l'alimentazione può essere un alleato nella gestione della dermatite atopica.

 

Chi sono 

4.png__PID:4effcdfc-296f-4953-b3f3-5528bb4ebcb8

 

Sono la Dottoressa Lorenza Satti, esperta nella gestione pratica dei problemi cutanei dei bambini, in particolare la dermatite atopica. Sono conosciuta come la "mamma farmacista" che ha affrontato e superato la dermatite atopica del proprio bambino grazie a un metodo di trattamento innovativo, senza l'uso di farmaci o sostanze irritanti, e senza ricorrere alle classiche creme idratanti. La mia missione è fornirti una visione realistica: non ci sono soluzioni miracolose, ma esistono passi da seguire e prodotti di alta qualità che non compromettono la sicurezza del tuo bambino.

Se stai lottando per trovare una soluzione per il rossore, il prurito e i problemi cutanei del tuo bambino, ti invito scaricare il mio ebook "Meno prurito in 7 giorni"

 

 

Qui, non troverai promesse irrealistiche, ma piuttosto consigli pratici e quotidiani che mirano a migliorare la salute della pelle del tuo bambino a lungo termine.

 

 

La Verità Sull'Alimentazione e la Dermatite Atopica: Sfatiamo alcuni miti

Per comprendere appieno l'importanza dell'alimentazione nella gestione della dermatite atopica, dobbiamo affrontare alcune questioni essenziali e sfatare i falsi miti che circondano questo argomento.

La dermatite atopica non è semplicemente una questione di pelle; esiste una connessione profonda tra la pelle, l'intestino e l'organismo nel suo complesso.

Ci sono molte opinioni contrastanti riguardo all'alimentazione per la dermatite atopica. Da un lato, c'è chi suggerisce di eliminare completamente vari alimenti, come quelli ad alto contenuto di istamina o altri.

Dall'altro lato, alcuni ritengono che l'alimentazione non giochi un ruolo significativo nella gestione della dermatite atopica.

La mia opinione personale si colloca in un punto di equilibrio: l'alimentazione conta davvero. Ciò che mettiamo nel nostro corpo è fondamentale per la nostra salute generale e, di conseguenza, per la dermatite atopica.

È importante sottolineare che le recenti evidenze scientifiche e studi dimostrano una forte connessione tra la dermatite atopica e l'intestino. Il problema cutaneo e l'infiammazione visibili sulla pelle sono strettamente legati a ciò che avviene all'interno del nostro organismo. In particolare, il concetto di "microbioma" è stato oggetto di ricerche approfondite. La dermatite atopica non è solo una questione di pelle; è un riflesso di ciò che accade internamente.

Spesso, vediamo che i sintomi della dermatite atopica, come il prurito, sono collegati a fattori emotivi, come lo stress o la stanchezza. Anche le variazioni ormonali, comuni in età adolescenziale o durante il ciclo mestruale, possono influire sulla condizione della pelle. Perfino lo sviluppo dei denti nei bambini può provocare infiammazioni cutanee. Inoltre, ci sono casi in cui il consumo di cibi specifici scatena una reazione cutanea.

Questi esempi dimostrano che la dermatite atopica è una condizione complessa che coinvolge vari aspetti della salute del bambino.

Dobbiamo considerare che la barriera cutanea nei pazienti con dermatite atopica presenta delle fragilità, ma ciò è strettamente connesso anche al sistema immunitario. Il 70% del sistema immunitario si trova nell'intestino e svolge un ruolo cruciale nella dermatite atopica.


La Dermatite Atopica: Allergia Alimentare o Qualcosa di Più Complesso?

La domanda ricorrente: "La dermatite atopica è un'allergia alimentare?" è comprensibile, ma è importante chiarire questo aspetto.

La dermatite atopica non è una semplice allergia o intolleranza alimentare. In altre parole, il fatto che il tuo bambino possa sperimentare prurito e infiammazione dopo aver consumato un certo cibo non significa necessariamente che sia allergico o intollerante a quel cibo in particolare.

Alcuni bambini e adulti con dermatite atopica possono essere più predisposti a determinate allergie alimentari, ma non è una regola universale. Inoltre, è importante notare che tali reazioni non sono sempre evidenti nei test allergici tradizionali.

L'alimentazione è un aspetto estremamente soggettivo e varia da individuo a individuo.

Ad esempio, alcuni bambini possono tollerare gli alimenti ricchi di istamina, come le fragole o i pomodori, senza problemi, mentre potrebbero reagire in modo diverso a cibi che normalmente non sono considerati irritanti, come le mele. La chiave per comprendere l'effetto dell'alimentazione sulla dermatite atopica è osservare attentamente la risposta del tuo bambino a determinati cibi.

 

Come un Alimento Provoca Irritazioni Cutanee : Il Mistero Svelato

Spesso ci chiediamo come un alimento possa causare irritazioni e prurito sulla pelle, e la risposta può essere sorprendente. In effetti, ci sono tre principali modi in cui un cibo può influire sulla condizione cutanea.


  • Allergia o Intolleranza Alimentare: Il primo scenario si verifica quando il bambino è allergico o intollerante a un particolare alimento che viene ingerito. Questa reazione si riflette sulla pelle, aumentando il rischio di irritazioni, prurito, chiazze cutanee e, in alcuni casi, orticaria. È importante notare che, in caso di allergia o intolleranza, sono probabili anche sintomi gastrointestinali come diarrea e stitichezza.
  • Consumo Frequente di Alimenti Pro-infiammatori: Il secondo modo in cui un cibo può causare problemi cutanei è quando il suo consumo frequente accumula sostanze che innescano o peggiorano l'infiammazione cutanea. Questo può manifestarsi con irritazioni, prurito e un'aggravamento della dermatite già presente. Questi sintomi possono essere particolarmente evidenti di notte o dopo un po' di tempo dall'assunzione del cibo.
  • Contatto Diretto con la Pelle: Infine, il terzo caso è quando il cibo entra direttamente in contatto con la pelle. La pelle è una barriera che protegge l'organismo da agenti esterni, e quando un alimento entra in contatto con essa, il sistema immunitario reagisce per respingere questo "invasore". Questa reazione provoca irritazione e prurito sulla pelle, che può verificarsi immediatamente dopo il contatto con il cibo.


È importante notare che non tutti i bambini reagiscono nello stesso modo a determinati cibi.

Ad esempio, alcuni potrebbero sviluppare irritazioni cutanee a causa del grano o del pomodoro, mentre altri potrebbero tollerarli bene. Tuttavia, una regola generale è evitare cibi altamente allergenici e preferire opzioni meno allergeniche, quando possibile.

Nell'ambito dell'alimentazione, la soggettività gioca un ruolo fondamentale, e le reazioni variano da persona a persona. Pertanto, è essenziale osservare attentamente la risposta del tuo bambino a diversi cibi e consultare un professionista della salute per ricevere un supporto personalizzato.

 

 

Consigli Pratici per Identificare i Cibi che Scatenano Irritazioni Cutanee

Se ancora non hai notato segni evidenti di come un certo cibo potrebbe irritare la pelle atopica del tuo bambino, ti consiglio di iniziare a tenere un diario alimentare. Questo diario ti permetterà di registrare accuratamente tutto ciò che il tuo bambino mangia durante la giornata, dalle colazioni ai pasti principali agli snack.

Segna le quantità e gli orari dei pasti, e cerca di essere il più dettagliato possibile.

-Durante la settimana, osserva attentamente la pelle del tuo bambino alla ricerca di segni di irritazione, prurito o peggioramenti della dermatite. Potresti notare che dopo aver consumato specifici cibi, si verificano reazioni cutanee.

-Alla fine della settimana, rivedi il diario alimentare e cerca di individuare eventuali correlazioni tra i cibi e i sintomi cutanei.

Questo processo può aiutarti a identificare se ci sono specifici alimenti che sembrano scatenare reazioni nella pelle del tuo bambino

 

Gli Alimenti da Evitare  quando c'è infiammazione e prurito

 

Tra gli alimenti che possono contribuire all'irritazione cutanea nella dermatite atopica, ci sono tre principali categorie da tenere d'occhio. È importante sottolineare che l'obiettivo primario non è eliminarli completamente, ma prima monitorarli attentamente, poi  eliminarli per 1-2 settimane e infine variarli  per aiutare a gestire la condizione. Sempre sotto il controllo di un professionista

  • Zuccheri: Gli zuccheri, in particolare quelli aggiunti a cibi confezionati, dolci, cereali e persino alcuni yogurt, possono contribuire all'infiammazione cutanea. È importante tenere sotto controllo l'apporto di zuccheri nella dieta del tuo bambino. Variare l'apporto di zuccheri può aiutare a evitare l'accumulo di sostanze infiammatorie nell'organismo.
  • Glutine: Il glutine è un'altra componente da considerare, presente in alimenti come la pasta e la pizza. Anche il glutine può causare irritazione cutanea se consumato in eccesso o con eccessiva frequenza. Invece di optare per cibi senza glutine che spesso contengono ingredienti meno salutari, puoi variare la dieta con cereali naturalmente privi di glutine, come l'amaranto e il miglio.
  • Latticini: Anche i latticini, compresi i formaggi, possono contribuire all'irritazione cutanea, soprattutto se consumati in grandi quantità o se c'è una sensibilità al lattosio. Monitorare l'apporto di latticini nella dieta del tuo bambino e variarli con alternative può aiutare a evitare l'accumulo di irritazioni cutanee.


Ricorda che l'obiettivo è comprendere come reagisce la pelle del tuo bambino a questi alimenti.

 

Ogni bambino è diverso, e ciò che può scatenare irritazioni in uno potrebbe non influire affatto su un altro. Il monitoraggio e la variazione sono fondamentali per gestire la dermatite atopica in modo personalizzato e aiutare a ridurre le reazioni cutanee indesiderate

 

 

Fonti : 
-Nutritional Factors in the Prevention of Atopic Dermatitis in Children
-Dietary emulsifiers impact the mouse gut microbiota promoting colitis and metabolic syndrome
- Cutaneous Manifestations of Non-Celiac Gluten Sensitivity:
Clinical Histological and Immunopathological Features

 

 

 5.png__PID:2e53b6f2-fbfa-4a0c-8ab3-7689035db49e

 

 

 Un abbraccio 

Dott.ssa Lorenza Satti

 

 

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Read more

Come combattere la Dermatite Atopica: Trattamenti Standard VS rimedi e strategie di Metodo Pelle Sana
effetti cortisone

Come combattere la Dermatite Atopica: Trattamenti Standard VS rimedi e strategie di Metodo Pelle Sana

  Quante creme o detergenti hai provato? e quante visite mediche hai fatto per alleviare rossore e prurito della tua pelle o di quella del tuo bambino? Affrontare la dermatite atopica può essere ...

Per saperne di più
Come alleviare il prurito nella dermatite : 3 consigli pratici mai sentiti per il tuo bambino
antistaminici

Come alleviare il prurito nella dermatite : 3 consigli pratici mai sentiti per il tuo bambino

  La dermatite atopica, conosciuta anche come eczema atopico, è una condizione cutanea caratterizzata da infiammazione e prurito della pelle. Colpisce solitamente le zone flessorie dei gom...

Per saperne di più