Vai al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: Come riconoscere i Cosmetici Davvero 100% Naturali

Come riconoscere i Cosmetici Davvero 100% Naturali
cosmesi naturale

Come riconoscere i Cosmetici Davvero 100% Naturali

Cosmetici naturali dove comprarli e come distinguerli

Basta una confezione verde, qualche foglia e qualche fiore sull’etichetta o una dicitura del tipo “non contiene sostanze chimiche nocive” o “prodotto a base di erbe” per ritrovarsi di fronte a dei cosmetici naturali?

La risposta è No.

Il problema deriva dal fatto che non esiste ancora una legge che regola i cosmetici naturali e biologici, c’è solo una normativa unica europea per la cosmesi, il “Regolamento CE 1223/2009”.

La normativa è generica e non fa una reale distinzione tra prodotti davvero naturali e prodotti solo apparentemente tali, resi accattivanti grazie alla pratica del greenwashing, che però riguarda il packaging e le campagne pubblicitarie del prodotto e non per il contenuto che, invece, è ciò che realmente conta.

Per capire se un cosmetico è davvero naturale è indispensabile leggere l’etichetta e saperla interpretare. I loghi delle certificazioni green sono importanti, ma nel caso in cui esse non siano presenti non è necessariamente detto che il cosmetico non sia naturale.

Per saperlo dobbiamo andare a leggere l’INCIl'International Nomenclature for Cosmetic Ingredients, che è sostanzialmente l’elenco degli ingredienti, ed è compilato secondo un ordine prestabilito ed importante.

Nell’INCI, infatti, gli ingredienti principali, quelli presenti in maggiore quantità, sono indicati per primi e sono quelli che fanno la differenza.

Di solito nelle creme che abbiamo a casa il primo ingrediente della lista è l'acqua. Esso di per sé è già un problema perché l'acqua ha bisogno di esser mantenuta stabile e quindi seguiranno conservanti ed agenti chimici in grande quantità.

Poi, se tra i primi elencati ci sono sostanze come derivati del petrolio (il più diffuso è il paraffinum liquidum), parabeni o siliconi, di sicuro non siamo di fronte a un cosmetico naturale.

I parabeni sono dei conservanti e hanno nomi con il suffisso “paraben” (per esempio methylparaben, ethylparaben, propylparaben), mentre i siliconi sono dei derivati del silicio (es. dimethicoe, cyclohexasiloxane) e sono usati per le loro proprietà idrorepellenti e la resistenza ad alte temperature.

Se invece un cosmetico è davvero naturale, ai primi posti dell’INCI avrà nomi di sostanze naturali, solitamente in latino, come Argania Spinosa Kernel Oil (Olio di Argan), Simmondsia Chinensis o Jojoba Esters (Olio di Jojoba), Butyrospermum Parkii Butter (Burro di Karitè).

I cosmetici naturali utilizzano una combinazione di elementi altamente funzionali, delicati e sicuri in quantità elevate, mentre quelli che si affidano a sostanze chimiche possono presentare anche quelle naturali, che magari danno anche il nome al prodotto, ma in quantità ridotte e dunque nell’INCI sono presenti solo in coda.

Cosmetici naturali: ingredienti, durata, dove comprarli

Guida per riconoscere i cosmetici naturali

I prodotti con alte concentrazioni di siliconi e parabeni a volte danno risultati immediati, a breve termine, ma, soprattutto per le pelli più delicate, possono dare dei disturbi (per esempio pori occlusi, acne, rossori).

Anche i cosmetici naturali usano dei conservanti, ossia sostanze riprodotte in laboratorio per allungare la durata del prodotto, ma hanno strutture molecolari pressoché identiche a quelle che si trovano in natura e sono meno aggressivi dei conservanti chimici.

Per alcuni ingredienti neanche l’INCI specifica da dove sono state estratte.

Altri trucchetti per distinguere un prodotto davvero naturale da uno con alte concentrazioni di ingredienti chimici: quello naturale, una volta aperto, potrebbe cambiare odore, colore o consistenza. Basta conservarlo in un luogo fresco, asciutto e lontano dai raggi solari.

Dove comprare i cosmetici naturali? Diciamo intanto che è difficile trovarli al supermercato, solo alcuni brand riescono a rientrare negli standard, più facile trovarli in luoghi di nicchia, come erboristerie, negozio Bio...

Per quanto riguarda le creme WaterLess si può stare tranquilli.

L'assenza di acqua elimina l'utilizzo di tensioattivi, parabeni e conservanti chimici che servono a mantenere il composto stabile e duraturo nel tempo.

Ci sono gli oli e i grassi che da soli si mantengono nel tempo.

 

 

Coccole di Elicriso

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Read more

L'importanza dei laboratori cosmetici Biologici & Artigianali
100% naturale

L'importanza dei laboratori cosmetici Biologici & Artigianali

I laboratori delle aziende cosmetiche sono sempre di più commerciali e orientati al business.

Per saperne di più
Gli effetti nocivi dei Siliconi chimici nei cosmetici
agenti chimici

Gli effetti nocivi dei Siliconi chimici nei cosmetici

I siliconi sono polimeri inorganici estremamente versatili e fortemente diffusi nell’ambito della cosmesi. Derivano dalla combinazione di silicio e sostanze petrolifere. Molte aziende cosmetiche...

Per saperne di più